Strada/e del vino

Relief eines Weinhändlers aus einem römischen Grabmal. Das Original findet sich im Römischen Museum Augsburg, an der Via Claudia Augusta.

Se volete, la Via Claudia Augusta è da millenni una "strada del vino" che trasporta il vino e la cultura del vino in tutta Europa. La Via Claudia Augusta non è solo una strada del vino, ma anche diverse strade del vino che si possono scoprire lungo il percorso storico. È la patria di numerosi vini autoctoni e conta innumerevoli viticoltori tradizionali e innovativi. Qui sotto troverete le regioni lungo la Via Claudia Augusta, le loro varietà di vino e i loro vini. 

Übersichtskarte Tirol

Vini nordtirolesi

Übersichtskarte Tirol
Wein Nordtirol

Sappiamo che in passato vi era una buona produzione, ma questo accadeva molto tempo fa. Oggi la viticoltura è presente in singole realtà, soprattutto nell’Alto Tirolo, sui pendii soleggiati della Via Claudia Augusta, nel Gurgltal e nell’Inntal. Fra questi vigneti si trova anche il vigneto più alto dell'Austria. Le grandi differenze di temperatura tra giorno e notte giovano alla qualità dei diversi tipi di vino presenti nel Tirolo del Nord e gli intenditori sono stupiti dalla qualità raggiunta da alcuni di essi. Le quantità sono però ancora limitate e non è semplice riuscire a procurarsi una bottiglia di vino del Tirolo del Nord.

Trennlinie aus Weinflaschen

Chardonnay
Weißgipfler
(Grüner Veltliner)
Müller Thurgau
Blauer Zweigelt

Trennlinie aus Weinflaschen

Cuvee Via Claudia (Bacco Noir, Regent, Rössler)
Pinot Noir (Blauburgunder)

Trennlinie aus Weinflaschen

Vinicitore territoriale (medaglia d'oro) premiazione dei vini della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelicum": Il Chardonnay della cantina "Weingut Zoller-Saumwald" a Haiming

medaglie d'artento: Pinot Noir della cantina "Weinhof Tangl" a Tarrenz, Weißgipfler della cantina "Weingut Terra Austriacus" a Prutz

Übersichtskarte Südtirol, Alto Adige

Vini sudtirolesi

Übersichtskarte Südtirol, Alto Adige
Südtiroler Weinstraße

La vite viene coltivata in tutte e tre le aree sudtirolesi attraversate dalla Via Claudia Augusta, in Val Venosta, nel Meranese e nella parte meridionale comprendente il capoluogo Bolzano. La tendenza è di innalzare la coltivazione vitivinicola ad una maggiore altitudine, sia perché il clima è sempre più temperato, sia perché la grande differenza di temperatura tra giorno e notte va a tutto vantaggio della qualità dei diversi tipi di vino. In Sudtirolo i Romani hanno incontrato la botte, sicuramente più indicata delle anfore sia per lo stoccaggio che per il trasporto del vino. In Alto Adige i vitigni autoctoni sono tre: Lagrein, Schiava e Gewürztraminer, a cui si aggiungono i vitigni principali Pinot bianco, Pinot nero e Sauvignon. Dalla Schiava, il vitigno più coltivato, si producono i famosi Kalterersee e Santa Maddalena. Il Sudtirolo conta un numero elevato di vini DOC e DOCG.

Südtirol

Lagrein
(Origine nella regione)



Südtirol

Vernatsch / Schiava
(origine nella regione)



Südtirol

Gewürztraminer
(origine nella regione)



Südtirol

Pinot Bianco



Südtirol

Sauvignon Blanc



Südtirol

Il Pinot nero



Trennlinie aus Weinflaschen

Lagrein DOC
Santa Maddalena DOC
Lago di Caldaro DOC
Gewürztraminer DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Pinot nero altoatesino DOC
Cabernet Franc altoatesino DOC
Cabernet Sauvignon altoatesino DOC
Chardonnay altoatesino DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Moscato d'Oro altoatesino DOC
Pinot grigio altoatesino DOC
Vernatsch grigio DOC
Kerner altoatesino DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Malvasia altoatesino DOC 
Merlot altoatesino DOC
Müller Thurgau altoatesino DOC
Riesling altoatesino DOC 

Trennlinie aus Weinflaschen

Moscato Rosato dell'Alto Adige DOC
Sauvignon DOC dell'Alto Adige
Sylvaner altoatesino DOC
Pinot Bianco altoatesino DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Welschriesling altoatesino DOC
Lagrein DOC
Santa Maddalena DOC
Lago di Caldaro DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Gewürztraminer DOC
Pinot nero altoatesino DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

  • Vinicitore territoriale (medaglia d'oro) premiazione dei vini della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelicum": Il Riesling della Cantina "Himmelreichhof" di Castelbello (Val Venosta), il "Goldraut" Souvignier gris della Cantina Bio Zollweghof (Burgraviato) ed il Moscato giallo della Cantina Castel Sallegg (Caldaro sulla Strada del Vino)
     
  • medaglie d'artento: Il Ruländer ed il Pinot Nero della Cantina "Köfelgut" del Martin Pohl (Castelbello); l'Alto Adige Merlot Lagern DOC "Graf" 2015, l'Alto Adige Merano Schiava DOC "Schickenburg" 2016 ed il Pinot Grigio DOC "Graf" 2016 della Cantina Merano; il Moscato Giallo DOC Alto Adige 2014 ed il Cabernet Sauvignon DOC Alto Adige 2013 della Cantina Ausserpfefferlehen Hof (Lana); il Cuvée Martha ed il St. Magdalener DOC 2016 della Cantina Pitzner di Markus e Thomas Puff (Carnedo all'Isarco); il Gewürztraminer Rose della Cantina Hofkellerei di Willi e Gerlinde Walch (Caldaro sulla Strada del Vino), l'Alto Adige Chardonnay "Pichl" 2016 della Cantina Cortaccia
Übersichtskarte Trentino

Vini del Trentino

Übersichtskarte Trentino
Strada Vino Trentino

Il Trentino, come il Sudtirolo, si trova nella parte montagnosa dell’Italia settentrionale ed ha un’alta percentuale di vini DOC e DOCG. Quasi tutte le roccaforti del vino trentino si trovano lungo l’antica strada romana: nella Piana Rotaliana, nella parte settentrionale della Valle dell’Adige fino a Trento compresa, nella Val di Cembra nelle Dolomiti trentine e in Vallagarina, verso il confine meridionale con il Veneto. Ad est si dispiega la Valsugana, dove la coltivazione della vite è sempre più presente. Con il Teroldego, il Marzemino e la Nosiola, sono tre i vitigni originari del Trentino. In Val di Cembra si contano il maggior numero di ettari riservati alla coltivazione del Müller-Thurgau. Molto diffusi sono anche il Pinot grigio, lo Chardonnay e il Merlot.

Trentino

Teroldego
(origine nella regione)



Trentino

Marzemino
(origine nella regione)



Trentino

Nosiola
(origine nella regione)



Trentino

Pinot Grigio



Trentino

Chardonnay



Trentino

Müller Thurgau



Trentino

Merlot



Trennlinie aus Weinflaschen

Trentino bianco DOC con un minimo dell'80 % di Chardonnay e/o Pinot bianco e un massimo del 20 % di Sauvignon Blanc, Müller Thurgau o Manzoni Bianco
Trentino rosso DOC da Cabernet Franc e/o Cabernet Sauvignon e/o Carmenère, singolarmente o congiuntamente, e Merlot
Trentino Kretzer o Trentino rosato DOC di Enantio e/o Vernasch e/o Teroldego e/o Lagers, almeno in coppia, ciascuno in proporzione non superiore al 70
Trentino Chardonnay DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Trentino Moscato DOC
Trentino Müller Thurgau DOC
Trentino Nosiola DOC
Trentino Pinot Bianco DOC

 

Trennlinie aus Weinflaschen

Trentino Pinot grigio DO
Trentino Riesling DOC
Trentino Sauvignon Blanc DOC
Trentino Gewürztraminer DOD

Trennlinie aus Weinflaschen

Moscato del Trentino DOC
Trentino Cabernet DOC
(Cabernet Franc e/o Cabernet Sauvignon e/o Carmenére)
Trentino Cabernet Franc DOC
Trentino Cabernet Sauvignon DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Trentino Lagrein DOC
Trentino Marzemino DOC
Trentino Merlot DOC
Trentino Pinot nero DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Trentino Rebo DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

  • Vinicitore territoriale (medaglia d'oro) premiazione dei vini della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelicum": Il Muller Thurgau della Cantina La-vis (Piana Rotaliana), il Muller Thurgau della Cembra Cantina di Montagna, il Rebo della Cantina "Rore" del Franco Ferrai (Valsugana) ed il Sauvignon Blanc della Cantina Borgo dei Posseri (Terra dei Forti)
     
  • medaglie d'artento: Il Pinto Grigio della Cantina Social di Roverè della Luna; il Pinot Nero della Cantina Barone a Prato ed il Spumante 3.3 della Cantina Pelz dei fratelli Pelz nella Val di Cembra; il Pinot Nero Vigna Cantanghel Trentino Doc 2012 della Cantina Cantanghel (Civezzano), der Muller Thurgau "Laetitia 2016" ed il Chardonnay "Fides 2016" della Cantina Romanese (Levico Terme), il Chardonnay 2016 ed il Pinot Nero 2015 della Cantina Terre del Lagorai (Borgo Valsugana); der Muller Thurgau ed il Merlot della Cantina Borgo dei Posseri (Ala); il Lagrein Trentino dop "Terra di San Mauro", il Spumante Bianco Trento doc "Modus", il Muller Thurgau BIO Trentino dop "Pendici del Baldo" ed il Bianco Trentino dop "Serico" della Cantina Sociale Mori Colli Zugna 
Übersichtskarte Provincia Di Belluno, Provincia, Di Treviso, Provincia Di Venezia

I vini della Via Claudia Augusta "Altinate"

Übersichtskarte Provincia Di Belluno, Provincia, Di Treviso, Provincia Di Venezia
Strada Del Prosecco

("Altinate" è il nome della tratta che da Trento volge a Feltre per proseguire fino ad Altino, la progenitrice di Venezia)

Il Veneto si qualifica tra le prime tre regioni italiane in termini di viticoltura e per la qualità, che è di livello superiore. La Regione Veneto produce da sola un quarto di tutti i vini DOC e DOCG. Le aree vitivinicole più conosciute ed importanti lungo la Via Claudia Augusta "Altinate" sono la zona del Prosecco ai piedi delle Alpi, le zone lungo il Piave e quelle attorno alla laguna di Venezia. Inoltre è in continuo aumento la produzione di vini a quote più elevate – in Valsugana, nel Feltrino e nella Valbelluna – il che conferma il trend della coltivazione in altura. L‘uva Prosecco o Glera, come sempre più spesso viene denominata, risale al tempo dei Romani. Altri tipi di vino caratteristici sono il Carmenère, il Raboso del Piave, il Manzoni Bianco, il Verduzzo trevigiano e il Clinton.

Altinate 2

Glera / Prosecco



Altinate

Carmere



Altinate

Raboso Piave



Altinate

Manzoni Bianco



Altinate

Verduzzo Trevigiano



Altinate

Clinton



Trennlinie aus Weinflaschen

Prosecco DOC
Colli Asolani Prosecco DOCG
Asolo Prosecco DOCG
Colli di Conegliano DOCG

Trennlinie aus Weinflaschen

Montello e Colli Asolani DOC
Montello e Colli Asolani DOCG
Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene DOCG
Piave DOCG, Piave DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Refrontolo passito DOC
Raboso DOC
Verduzzo DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

  • Vincitore regionale (medaglia d'oro) alla premiazione dei vini dell'anno della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelcium" di Augusta: il Granpasso Vino rosso IGT vigneti delle Dolomiti della cantina Pian Delle Vette (Feltre), il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extra Dry della cantina Sorelle Bronca e il Raboso della cantina Castello di Roncade
  • Medaglie d'argento: Il "Sirocol" Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry della Cantina Ca`Salina; l'Asolo Prosecco Superiore della Cantina Villa Sandi; il Valdobbiadene Prosecco Superiore della Cantina Riva dei Frati e il Manzoni Bianco della Cantina Castello di Roncade
Übersichtskarte Provincia Di Verona, Provincia Di Mantova

Vini della Via Claudia Augusta "Padana" in Veneto

Übersichtskarte Provincia Di Verona, Provincia Di Mantova
Valpolicella

("Padana" è il nome della tratta che da Trento volge a Verona e giunge ad Ostiglia sul Po, che scorre nella pianura detta appunto padana)

Il Veneto è una delle tre regioni italiane più ricche di vini e produce un quarto di tutti i vini DOC e DOCG. Con l’Adige, la zona montuosa del lago di Garda, la contesa zona di confine della Terra dei Forti, la Valpolicella e la pianura padana, molte delle zone vitivinicole più importanti e conosciute del Veneto si trovano lungo la Via Claudia Augusta. Come tramanda la tradizione, l‘uva "Rhaetica" era diffusa intorno a Verona già 2000 anni fa. La maggior parte dei vini del territorio sono dei cuvées. Tipi di vitigno caratteristici sono (da nord a sud): Enantio, Bardolino, Molinara, Rondinella,  Corvina Veronese, Garganega o Trebbianello.

Padana

Enantio



Padana

Bardolino



Padana

Molinara



Padana

Rondinella



Corvina Veronese



Padana

Garganega



Padana

Trebbianello



Trennlinie aus Weinflaschen

Valadige DOC
Bardolino DOC
Bardolino Superiore DOCG
Bardolino Superiore classico DOCG

Trennlinie aus Weinflaschen

Garda DOC
Lugana DOC
Valpolicella DOC
Recioto della Valpolicella DOCG

Trennlinie aus Weinflaschen

Recioto della Valpolicella DOC
Amarone della Valpolicella DOCG
Bianco di Costoza DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

  • Vinicitore territoriale (medaglia d'oro) premiazione dei vini della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelicum": Il "Casetta Est IGT 2015" della Cantina Liviana Falconi (Villafranca di Verona)
     
  • medaglie d'artento: Il Bardolino DOC Classico della Cantina Bigagnoli (Garda); Il Soja Tonda della Cantina Albino Armani (Dolcè); il Valpolicella Classico della Cantina Montecariano ed il Ripasso della Cantina Cubi Valentina (Valpolicella); il Lambrusco Mingo (Lambrusco Provincia di Mantova i.g.p.) ed il Rosato (Lambrusco Provincia di Mantova i.g.p. rosato) della Cantina Davis Testoni (Ostiglia)

Vini del tratto lombardo della Via Claudia Augusta

Übersichtskarte Teilabschnitt 40p
Lambrusco Vigneto

Ostiglia, assieme ad altri quattro Comuni della Regione Lombardia, costituisce uno dei territori più a sud della Via Claudia Augusta lungo il Po. La pianura padana è una delle aree più fertili d’Italia e anche una delle più ricche in fatto di viticoltura. E già i Romani avevano saputo trarne vantaggio. I vitigni e i tipi di vino più famosi della parte lombarda della pianura padana sono l’uva e il vino Lambrusco, le cui origini risalgono al tempo dei Romani.

Lombardie

Lambrusco



Trennlinie aus Weinflaschen

Lambrusco Mantovano DOC

Trennlinie aus Weinflaschen

Medaglia d'argento alla premiazione dei vini dell'anno della Via Claudia Augusta "Vinum Anni 2017 Augusta Vindelicum": Rosato (Lambrusco Provincia di Mantova i.g.p. rosato) della cantina Davis Testoni (Ostiglia)

Notizie Via Claudia Augusta

Sponsor & Partner

  • Interreg Italia-Österreich - European Union
  • Gal Prealpi e Dolomiti
  • ???
  • VIA Claudia Augusta
  • Tirol - Unser Land