Via Claudia Augusta:
Asse culturale europeo

Auerbergl Still Meilenstein

L’antica strada romana che dall’Adriatico e dalle pianure del Po attraversando le Alpi portava fino al Danubio, conosce ora, dopo 2000 anni, una nuova, fioritura. Non è solamente un grosso pezzo di storia che le località poste lungo di essa hanno in comune. Non è solamente un itinerario turistico di successo. È un pezzo di identità e viene vissuto dalla popolazione come un asse dell’incontro, dello scambio e della collaborazione. Verificatelo di persona!

Dare un’occhiata, informarsi & pianificare, approfondire

Che vogliate farvi velocemente un’idea generale o informarvi in dettaglio, ad esempio per pianificare un viaggio,  o desideriate saperne di più prima di partire o mentre siete in viaggio: la piattaforma Internet della Via Claudia Augusta  vi offre tutte le possibilità. A seconda del punto del menù principale che avete scelto, i contenuti sono stati elaborati  in conformità ai diversi tipi di interesse e di approccio.

Hund

Dare un'occhiata



Internetrecherche

Informarsi, pianificare, ...



Bild Schmökern, Titel Bibliothek

Approfondire



Le domande più frequenti & le prime rapide risposte

Auerbergl Still Meilenstein

Cos'è la
Via Claudia Augusta?



Biberwier, Reisewagen

Come posso immaginarmi
la storia della Via Claudia Augusta?



Foto vom Kunstpark

Asse culturale, strada culturale…?
Che cosa attende chi percorre la
Via Claudia Augusta?



Vinschgau Marketing Familien Radwandern Laas Schlanders Burgeis Reschensee 16.08.2013

In che maniera posso
scoprire la Via Claudia Augusta e
viverla pienamente?



Come e dove si può
andare in vacanza
sulla Via Claudia Augusta?



Qual è il gusto della Via Claudia Augusta
e dove si può assaggiare?



Progetto Interreg „Hereditas —
Virtual Via Claudia Augusta ITAT 2007“

Nell’ambito del progetto Interreg, le conoscenze più interessanti riguardanti la storia dei 2000 anni della Via Claudia Augusta sono state elaborate per essere presentate al grande pubblico, fra altro in un "museo virtuale" sul nuovo sito e nelle app per smartphone che suscitano l'interesse di tutti.

Nel 2017 è iniziata la realizzazione del progetto Interreg “Hereditas — Virtual Via Claudia Augusta”. Esso contribuisce a conferire un ulteriore slancio all’attività già in fase di svolgimento. È quindi una specie di “propulsore” per le attività in ambito archeologico e storico  della Via Claudia Augusta, che ha un ulteriore effetto di sostenibilità. Nucleo del progetto è l’elaborazione digitale delle conoscenze  riguardanti i 2000 anni di storia della Via Claudia Augusta per il vasto pubblico, in particolare sotto forma di ricostruzioni 3D. Inoltre il nucleo del progetto comprende la realizzazione di un portale internet e di una applicazione per smart phone, per rendere accessibili in maniera ottimale alla popolazione locale ed agli ospiti queste elaborazioni digitali, come una specie di “Museo virtuale” – interessante ed entusiasmante per grandi e piccoli. Interessati ed appassionati, che volessero saperne di più, potranno inoltre trovare altri dati nei musei, leggere testi in merito e trovare tracce della storica via lungo il percorso. 

Affinché in futuro siano disponibili sempre più conoscenze in merito a questa storia bimillenaria, nel progetto di promozione è prevista anche una raccolta sistematica delle conoscenze esistenti da parte di studenti, una mole di dati che al momento è frammentata in centinaia di fonti in innumerevoli luoghi.

Le conoscenze raccolte saranno poi riunite in un insieme organico. Un ulteriore obiettivo del progetto è quello di formare un gruppo di esperti che si ritrovi regolarmente anche in seguito, si scambi informazioni, collabori e predisponga delle attività per ampliare e rielaborare le conoscenze relative alla Via Claudia Augusta.  Per documentare puntualmente le sempre crescenti conoscenze dovrà inoltre essere creato un archivio digitale. Non da ultimo nel progetto sono previsti anche i mezzi per la promozione del turismo culturale  sulla Via Claudia Augusta.

Le misure più importanti sono ...

  • Homepage, mappa interattiva e applicazioni
  • Film
  • Simposio
  • Banca dati storica
  • Museo Virtuale
  • Esperienza storica lungo il percorso

I 4 partner del progetto in Italia e in Austria sono il GAL Prealpi e Dolomiti (Sedico/I), il Comune di Feltre (I) e l'Associazione Via Claudia Augusta Italia (Feltre/I) e il Verein Via Claudia Augusta Tirol (Landeck/A)

La presentazione finale dei risultati del progetto
ha avuto luogo il 15 dicembre 2020 nel municipio di Feltre.
(a causa di Corona in videoconferenza)

All'inizio è stato presentato il nuovo film documentario "Via Claudia Augusta, un'arteria alle origini dell'Europa".

Poi ha parlato:
Massimo Rigoni (Unità di Coordinamento Regione Veneto).
Direttore Matteo Aguanno (Lead Partner GAL Prealpi e Dolomiti)
Chiara D'Inca (Soprintendenza Archeologia e Belle Arti)
Vice Sindaco Alessanro Del Bianco (Partner di Progetto Città di Feltre)
Presidente Giorgio D'Agostini (Partner di Progetto Associazione Via Claudia Augusta Italia A.P.S.)
Presidente Dr. Walter Stefan (Partner di Progetto Associazione Via Claudia Augusta Tirolo)
Presidente Alberto Peterele (Leadpartner GAL Prealpi e Dolomiti)

Moderatore:
Nicola Maccagnan

"Hereditas, Virtual Via Claudia Augusta" progetto finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale e Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020 con un finanziamento pubblico di €. 375.423,75).
Descriczione del progetto: Obiettivo del progetto è stato quello di incrementare l’attrattività dei territori che si susseguono lungo l’asse viario dell’antica strada romana e di rafforzarne l’identità storica. Con tale intento sono state realizzate una serie di iniziative multimediali che hanno riguardato la comunicazione attraverso il miglioramento e l’aggiornamento dei contenuti del portale internet, la realizzazione di cartine interattive in 3D con applicazioni per mappare il percorso, l’elaborazione e ricostruzione digitale di impianti di forte interesse storico e paesaggistico, la promozione nei mercati turistici internazionali con pubblicità, pubbliche relazioni e marketing on line, la produzione di materiale informativo cartaceo e digitale, l’organizzazione di un convegno internazionale. L’azione chiave ha comportato la realizzazione di un Museo Virtuale per rappresentare il patrimonio culturale di maggior pregio esistente lungo il suo percorso con servizi e dotazioni digitali fruibili dal turista e dalla cittadinanza sia a casa che in viaggio.
Durata del progetto: 37 mesi (Inizio 30/11/2016 - Fine  31/12/2020)
Asse prioritario:  2 - Natura e cultura
Obiettivo tematico:  6 - Preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse
Obiettivo tematico   4 - Tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale
Azione:  10 - Protezione, conservazione e valorizzazione soft del patrimonio naturale e culturale comune
Bando di riferimento: Interreg V-A Italia-Austria – Bando 2016
Codice del progetto: ITAT2007, CUP B93J16000090004
Sostegno finanziario dell'UE FESR: € 999.714.37
Sostegno finanziario della Regione del Tirolo: € 85.900,00 
Budget complessivo del progetto: € 1,549.942,50

Nuovo film documentario sulla
Via Claudia Augusta

Übersichtskarte Teilabschnitt 35a
Übersichtskarte rechts Teilabschnitt 35a Feltre Pedavena Cesiomaggiore Santa Giustina

Tabula Peutingeriana, mappa romana schematica
& mappe schematiche della Via Claudia Augusta ...
a sinistra e a destra

Karten

La Tabula Peutingeriana è l’unica mappa romana pervenutaci che mostra l’intero imperium romano. Non si tratta di una mappa geograficamente corretta, bensì di una pianta schematica, simile ad una mappa della metropolitana. Era molto lunga e veniva arrotolata. Riconoscete l’Italia, nella seconda mappa da sinistra, nei due terzi inferiori, al centro? Sì, questa è l’Italia. La superficie d’acqua, allungata a sinistra dell’Italia, è il Mediterraneo.  In modo analogo alla Tabula Peutingeriana la Via Claudia Augusta ha sviluppato anch’essa delle carte schematiche. Quando sul bordo sinistro del sito compare una mappa schematica, vi mostra di volta in volta a quale parte della Via Claudia Augusta si riferisce il contenuto.  Se compare sul lato destro vi mostra in dettaglio la sezione interessata.

4 cartine attraverso
i millenni

Titelseite der Historischen Karte Augsburg Nord
Titelseite der Historischen Karte Augsburg Süd
Titelseite der Historischen Karte Füssen
4 Karten der Jahrtausende - Bild 01
4 Karten der Jahrtausende - Bild 02
4 Karten der Jahrtausende - Bild 03
4 Karten der Jahrtausende - Bild 04
4 Karten der Jahrtausende - Bild 05

È attualmente in fase di realizzazione una serie di mappe delle regioni lungo la Via Claudia Augusta. Ognuna di esse mostrerà la relativa zona in 3 differenti momenti della suastoria e come èora. Le 3 mappe "storiche" permettono di farsi un’idea di come la regione si è trasformata nel corso della storia. Quella attuale è un‘introduzione ai modi e ai luoghi per conoscere la regione e la Via Claudia Augusta di oggi.

Connessione tra il
Europa settentrionale e nord-occidentale
e il sud-est e il sud
dell'Impero Romano

I Celti, i Reti, i Veneziani, i Liguri e gli Etruschi erano già in contatto attraverso la Via Claudia Augusta. I romani la svilupparono in "autostrada alpina" che collegava l'Europa e le diedero il nome di Via Claudia Augusta = strada caiudiano-claudia, dal nome dell'imperatore che la fece sviluppare. La strada, che fu estesa per diventare la Via Claudia Augusta, si dice che originariamente portasse addirittura fino a Elben, appena fuori Berlino. Il fatto che alla fine avesse il suo punto più settentrionale sul Danubio, a Donauwörth, era dovuto alla battaglia persa nella foresta di Teutoburgo, dopo che i Romani abbandonarono in gran parte la zona boscosa e paludosa a nord del Danubio alle tribù germaniche. I punti più meridionali della strada sono il porto romano adriatico di Altinum vicino a Venezia e il porto fluviale di Hostilia sul Po. Tuttavia, l'importanza della Via Claudia Augusta non finì in questi punti. La prima strada che collegava l'Europa attraverso le Alpi collegava il nord e il nord-ovest dell'Europa con il sud-est e il sud dell'Impero Romano, che arrivava fino al Medio Oriente e al Nord Africa. Quando l'eponimo imperatore Claudio tornò a Roma dopo aver celebrato la conquista della Britannia, viaggiò attraverso le Alpi sulla Via Claudia. Quando il bavarese probabilmente di maggior successo nell'Impero Romano, Claudio Paterno Clementiano, che arrivò a essere Stadtholder di Norico, viaggiò dal suo posto di lavoro originale in Nord Africa alla sua nativa Epfach, attraversò dall'Africa al porto adriatico di Altinum e poi viaggiò sulla Via Claudia Augusta.

Via Claudia Augusta Imperum Romanum

Test

Attraverso il
Macroregione UE
Spazio Alpino

L'UE ha definito 4 macroregioni che si sovrappongono un po': Regione del Mar Baltico, Regione del Danubio, Regione del Mare Adriatico e Ionio e Regione Alpina. La Via Claudia Augusta, che esisteva già nella storia antica e fu sviluppata dai Romani nell'antica "autostrada alpina" che collegava l'Europa e a cui fu dato il suo nome. Il Consiglio d'Europa a Strasburgo e l'UE a Bruxelles hanno selezionato la Via Claudia Augusta come itinerario culturale caratteristico della regione alpina e l'hanno presentata a un pubblico internazionale insieme agli itinerari culturali tipici delle altre macroregioni, compreso un film in cui la Via Claudia Augusta viene descritta come l'itinerario culturale che trasmette l'origine dell'Europa come nessun altro - un bel complimento.

La regione europea
Euregio
Tirolo Alto Adige Trentino
forma il cuore del
Via Claudia Augusta

La Regione Europea "Euregio Tirolo Alto Adige Trentino" è in molti sensi il cuore della Via Claudia Augusta: La parte centrale della Via Claudia Augusta attraversa la Regione Europea, che corrisponde all'antica contea del Tirolo, e che oggi appartiene in parte all'Austria e in parte all'Italia. Non c'è quasi nessuna valle nella regione europea che non sia stata attraversata in tempi storici da un'importante via di collegamento sovraregionale. Le tre parti del Tirolo vivevano con e dalle vie di trasporto. Hanno promosso l'economia. Hanno plasmato le regioni, le persone e le loro culture. Le importanti vie di trasporto fanno parte del DNA comune dell'Euregio. La Via Claudia Augusta è il più importante di questi percorsi storici. Infine, ma non meno importante, l'Euregio sostiene fortemente il rilancio della prima strada di collegamento con l'Europa attraverso le Alpi. 

Notizie Via Claudia Augusta

Sponsor & Partner

  • Interreg Italia-Österreich - European Union
  • Gal Prealpi e Dolomiti
  • ???
  • VIA Claudia Augusta
  • Tirol - Unser Land
  • Interreg Italia-Österreich - European Union
  • Gal Prealpi e Dolomiti
    • ???
    • VIA Claudia Augusta
    • Tirol - Unser Land